Vai ai contenuti
La cerimonia è sempre vera
La cerimonia è sempre vera
Mi capita di sentir dire che la cerimonia non tradizionale è fittizia o fasulla

La cerimonia è sempre vera

Scritto da Rita Ziino · – Tempo di lettura 2 min.
Condividi sui Social

La cerimonia è sempre vera Mi capita di sentir dire che la cerimonia non tradizionale è fittizia o fasulla

La cerimonia è sempre vera

Mi è capitato diverse volte di sentir dire che la cerimonia non tradizionale è fittizia o fasulla

Niente di più sbagliato!

Da dove nasce questo fraintendimento?

Nasce dal fatto che pensiamo alla cerimonia come l’unione di due momenti: quello celebrativo e quello legale. Eppure un tempo, prima del concordato tra Stato e Chiesa, era consuetudine dividere le due parti. Le nostre nonne probabilmente si sono sposate prima al Comune e poi hanno svolto la loro cerimonia in un secondo momento, magari in chiesa. Oggi le cerimonie non tradizionali sono sempre più richieste e, in quasi tutte le location c’è una zona a loro riservata. Inoltre queste si possono svolgere in qualunque posto: una sala ricevimenti, un giardino, una spiaggia, un bosco etc.

E’ quindi possibile ufficializzare il matrimonio civile in qualunque posto?

No! E’ possibile solo in alcune location autorizzate dal Comune attraverso un particolare iter burocratico che le identifica come una succursale della Casa Comunale. In questo caso, a condurre il rito è il Sindaco, oppure su delega del Sindaco un funzionario comunale oppure, sempre dopo aver ottenuto la delega dal Sindaco, un cittadino italiano maggiorenne, che abbia i requisiti per essere eletto a consigliere comunale (escluso chi ha un legame di primo grado con uno degli sposi). Chiaramente questa persona può essere un celebrante professionista.

Come fare quindi se la location non è autorizzata a celebrare Riti Civili?

In questi casi, si potrà celebrare solo la parte sentimentale della cerimonia e riservare l’atto burocratico al Comune, in un altro momento, prima o anche dopo. Una cerimonia così fatta, può essere svolta ovunque senza limiti: una spiaggia, un bosco, un giardino, in una Sala ricevimenti, etc. Questo basta a rendere la cerimonia falsa? Ovviamente NO! Si tratta solo di separare i due momenti. In una cerimonia di matrimonio, che abbia o no la sottoscrizione ufficiale, io vedo due persone innamorate che vogliono condividere la loro gioia con quelli a cui vogliono bene. Vedo due persone che mi hanno parlato di loro, che insieme a me hanno scelto musiche, poesie e parole che li identificano come coppia che desidera condividere la vita. Cosa c’è di più vero?Se l’amore è vero, se durante ogni passaggio della cerimonia si parla di emozioni e sentimenti sinceri, la cerimonia sarà più che mai vera. Diverso invece è il caso di una replica del rito civile con un attore che fa il finto Sindaco o che si finge addirittura un Sacerdote (se cercate sul web trovate anche questo). Ma questa, sarete d’accordo con me, non è una cerimonia!
Contattami
Se desideri una Cerimonia non tradizionale unica e personalizzata, se vuoi saperne di più sui Riti simbolici o civili, se stai cercando un Celebrante Laico Umanista professionista in Sicilia o Calabria Contattami.
Puoi farlo compilando il modulo che trovi di seguito o attraverso uno dei link social.
Sarò felice di rispondere senza impegno, dandoti tutte le informazioni di cui hai bisogno
I campi contrassegati con * sono obbligatori.
  • Telefono
  • Email
  • Whatsapp